Pokémon Mystery Dungeon Squadra Rossa e Blu




Pokémon Mystery Dungeon: Squadra Rossa e Pokémon Mystery Dungeon: Squadra Blu sono una coppia di videogiochi dei Pokémon pubblicati e progettati assieme prima per Game Boy Advance e succesivamente per Nintendo DS.
Il gioco si svolge nei dungeon, ovvero in dei campi da gioco dove ogni singolo Pokémon occupa una posizione ed è possibile raccogliere oggetti, soldi e sfidare i Pokémon avversari senza usare Poké Ball perché tutti i Pokémon sono già in campo.
In questi due titoli il giocatore non impersona un allenatore di Pokémon ma uno dei Pokémon presenti nel gioco.

Trama:

La scelta del Pokémon da assegnare al giocatore avviene dopo una serie di domande iniziali.
Il Pokémon viene scelto tra sedici: Bulbasaur, Charmander, Chikorita, Cubone, Cyndaquil, Eevee, Machop, Meowth, Mudkip, Pikachu, Psyduck, Skitty, Squirtle, Torchic, Totodile o Treecko.
Dopo che viene stabilito il Pokémon con cui cominciare l'avventura, viene chiesto al protagonista di scegliere un Pokémon accompagnatore tra tutti gli starter (compreso Pikachu). Tuttavia non si può scegliere un accompagnatore dello stesso tipo del protagonista.
All'inizio del gioco ci troveremo in una foresta in stato confusionale cercando di capire come abbiamo fatto a diventare un Pokémon (noi in realtà siamo infatti un umano). All'improvviso arriva il nostro futuro compagno di squadra e dopo un breve dialogo siamo raggiunti da Butterfree che ci chiede di salvare il suo Caterpie che era precipitato in un dirupo formatosi sul suolo. Dopo aver portato a termine la missione il nostro compagno di squadra ci offre di formare una "Squadra di Soccorso" per aiutare gli altri Pokémon in pericolo.
Ogni giorno riceveremo della posta con le missioni ma potremmo anche sceglierne alla bacheca dell'Ufficio Postale Pelipper dove potremmo anche lanciare o accogliere degli SOS via wireless (per essere aiutati o per aiutare nei dungeon degli amici).
Salvando Pokémon in difficoltà è possibile ricevere una somma di denaro in una valuta chiamata "Poké". Questi possono essere spesi nei centri commerciali e all'interno dei "combi market", luoghi che permettono di unire due mosse, o comprare aree amico. Tra i bonus del gioco sono presenti le bacche, già presenti a partire da Pokémon Oro e Argento.

Dungeon:

La grande novità di questa edizione di Pokémon è che gli scontri si svolgono in dungeon, ovvero in un campo di gioco dove ogni Pokémon, oggetto e tutte le cose utilizzabili occupano una casella del campo. Per facilitare l'esplorazione del Dungeon mentre lo esploreremo si comporrà una mappa che rappresenta le varie stanze e i vari canali di collegamento tra una stanza e l'altra.
I Dungeon di questa edizione di Pokémon sono caratterizzati per essere dinamici ovvero lo stesso posto avrà piani sempre diversi (ma il numero di piani rimarrà costante). Ogni dungeon è quindi costituito da più piani e l'obiettivo di ogni piano è infatti raggiungere la scala per procedere al successivo fino a raggiungere il Pokémon da soccorrere (o da sfidare, in alcuni casi). Per uscire da un dungeon è necessario portare a termine la missione o raggiungere l'ultimo piano del dungeon stesso ma non è necessario ne raccogliere tutti gli strumenti ne sconfiggere tutti i nemici.
Pokémon Mystery Dungeon è quindi essenzialmente un videogioco di ruolo a turni dove ad ogni azione, spostamento, ecc. corrisponde una mossa avversaria (ed alleata).

Entradas similares

0 Comentarios